PROTETTI DA PENTATER I GRANDI VINI BIODINAMICI DI SERGIO MARCHISIO, PIONERE “GREEN” DEL ROERO

Grande accoppiata super-ecologica, quella firmata Pentater e Sergio Marchisio: l’azienda vinicola di Castellinaldo d’Alba, da sempre all’avanguardia nella tutela dell’ambiente, ora può vantare anche un altro primato, dopo aver messo in sicurezza la cantina dal pericolo rappresentato dalle geopatie. Dopo una attenta diagnosi delle emissioni disarmoniche provenienti dal sottosuolo, infatti, tutti i recipienti destinati al vino – vasche d’acciaio, botti di legno e anfore di ceramica – sono stati protetti nel migliore dei modi e messi al riparo da qualsiasi interferenza energetica. Tutto questo grazie all’azione di Geopathic, il dispositivo Pentater che scherma gli ambienti dalle emissioni “sottili” di origine geopatica. «Appena ho scoperto questa possibilità, attraverso il dottor Emilio Terziano – afferma Sergio Marchisio – ne ho volentieri approfittato. E così, la nostra cantina (già adeguata ai più avanzati standard “green”) è ora completamente al sicuro anche dai possibili disturbi causati dalle emissioni sotterranee: siamo certi, quindi, che il nostro vino sia ancora più protetto, nella sua naturale evoluzione».

Sergio Marchisio è un autentico pioniere della viticoltura ecologica nel Roero, a due passi dalle Langhe: l’azienda, biologica certificata, pratica la viticoltura biodinamica secondo i dettami di Rudolf Steiner. Inoltre la cantina è alimentata da impianti fotovoltaici, e ora è attrezzata anche per rifornire di energia le auto elettriche dei visitatori. Marchisio ha inanellato record anche in campo enologico: è stato il primo a spumantizzare l’Arneis, il primo a vinificare e affinare il Nebbiolo in anfora, il primo nel Roero a produrre il Pinot Nero in recipienti naturali di ceramica. «E’ stato un piacere collaborare con Sergio», confessa il dottor Terziano, che nel Roero ha già operato in aziende altrettanto prestigiose come quella che porta il nome di Matteo Correggia. Garanzia Pentater: vini che maturano nella più assoluta tranquillità, grazie al perfetto isolamento della cantina garantito dall’azione (invisibile, ma efficacissima) di un dispositivo come Geopathic.

Non è tutto: il trattamento offerto da Pentater, anche per le aziende vinicole, comprende infatti un secondo dispositivo, Elektron, che – applicato sulla centralina che controlla gli impianti elettrici – elimina le interferenze rappresentate dall’elettrosmog. Di fatto, Elektron neutralizza le emissioni nocive prodotte dagli impianti elettrici, senza incidere sui consumi né condizionare in alcun modo la loro efficienza. Un intervento a impatto zero, di sicuro risultato: in un ambiente schermato con Eletkron si lavora meglio, ci si stanca di meno e scompaiono disturbi come stress e cefalee. A completare il trattamento provvede Naiadon, dispositivo a base di cristalli di quarzo creato per agire a distanza sull’acqua: le onde emesse da Naiadon “ordinano” all’acqua di non cristallizzare più il calcare, eliminando così le incrostazioni calcaree dalle tubazioni. «Sono tutti dispositivi progettati per il nostro benessere – spiega il dottor Terziano – e si avvalgono di ricerche decisamente avveniristiche nel campo della radionica e della fisica quantistica».

Marchisio Family:

https://www.marchisiofamily.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.