VIA LE GEOPATIE DALL’AGENZIA VIAGGI: SCHERMATO L’UFFICIO DI “ANGOLO DI MONDO” A TORINO

Singapore, Caraibi, Maldive? Tutta un’altra cosa, senza il mal di testa. Non che la cefalea insorga sulla spiaggia africana di Malindi, questo no: il guaio può cominciare a migliaia di chilometri di distanza, al momento di prenotare la vacanza. Succedeva per esempio a Torino, negli uffici dell’agenzia viaggi “Angolo di Mondo”, in via Rivalta. Un’ottima agenzia, peraltro: grandi offerte, qualità e cortesia, estrema competenza. Il problema? Una maledetta vena d’acqua, nascosta nel sottosuolo proprio sotto l’ufficio. L’ha scoperta l’ingegner Andrea Terziano, esaminando i locali con l’aiuto del Biotensor. Preciso il verdetto: geopatia, causata dalla compresenza di una falda acquifera sotterranea e di una faglia nel terreno. Una diagnosi chiarissima. Il rimedio? Prontamente offerto da Geopathic, il dispositivo Pentater a impatto zero che armonizza le onde a bassa frequenza provenienti dal sottosuolo, rendendole innocue.

«Per anni – dice la titolare dell’agenzia viaggi, Francesca Maiani – sono stata seduta, ogni giorno, proprio sopra l’incrocio di una vena d’acqua e di una faglia. Ecco perché ero sempre oppressa da una notevole stanchezza. Senza contare il frequente mal di testa, spesso lamentato dai clienti seduti di fronte a me». Ora, però, il problema è scomparso: tutto merito di Geopathic, un dischetto in ottone – con all’interno un pentagono – che ha il potere di schermare gli ambienti dalle interferenze geopatiche, neutralizzando le onde nocive per l’uomo. In pratica, Geopathic blocca l’interferenza negativa dei segnali elettromagnetici: il prodotto, spiega Andrea Terziano, protegge case e uffici dalle geopatie, causate da onde elettromagnetiche a bassissima frequenza emanate dalla Terra e interferenti negativamente con l’uomo. Per metterlo in funzione, basta semplicemente collocarlo nel punto in cui è stata rilevata la geopatia.

Come gli altri dispositivi Pentater, anche Geopathic nasce da una tecnologia futuristica, messa a punto attraverso anni di sperimentazioni e ricerche nel campo della fisica quantistica e della radiestesia. Il suo funzionamento di schermatura dalle onde nocive è garantito per due anni. Il piccolo dispositivo metallico, che non comporta consumi energetici, «è stato trattato con una particolare, specifica onda a bassa frequenza». Com’è noto, le geopatie possono essere alimentate da faglie, vene d’acqua, Nodi di Hartmann e di Curry. Il dispositivo Pentater blocca l’interferenza negativa dei segnali elettromagnetici “coerenti ed ultradeboli” delle geopatie, ai quali l’essere umano è sensibile. «La sua azione è immediata e il recupero o del benessere psicofisico dell’utilizzatore, in casa o in ufficio, è rapido e duraturo nel tempo». Se ne sono accorti immediatamente, infatti, anche negli uffici torinesi: grazie a Geopathic, conferma Francesca Maiani, lavorare a “Angolo di Mondo” è diventato assai più confortevole.

Angolo di Mondo:

http://www.angolodimondoviaggi.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.